L’elettroencefalogramma è la registrazione, del tutto sicura e indolore, dell’attività elettrica del cervello e di altre parti dell’encefalo.

L’acquisizione di un elettroencefalogramma avviene durante un esame chiamato elettroencefalografia (EEG), che prevede l’applicazione sulla testa del paziente di una ventina di elettrodi, collegati a uno strumento chiamato elettroencefalografo.

I medici fanno ricorso all’elettroencefalografia di fronte alla presenza o al sospetto di malattie neurologiche, capaci di alterare la conduzione dei segnali elettrici all’interno dell’encefalo.